was successfully added to your cart.

Un tuffo in Outwet®

By 9 novembre 2016INFORMAZIONE, NEWS, PRODOTTO

Sulla terra e sott’acqua, Outwet® vi accompagna in ogni… luogo, anche in quelli più umidi e freddi con capi ad hoc, caldi e confortevoli.

Sono sempre di più gli appassionati di sport subacquei, attività che consentono all’uomo di immergersi in ambienti acquatici, con o senza attrezzature, a seconda che l’immersione sia con il sistema a circuito aperto ARA (autorespiratore ad aria con erogatore) o con il sistema a circuito chiuso ARO (autorespiratore ad ossigeno), metodi di respirazione autonomi o vincolati a miscele respiratorie che consentono una lunga permanenza in immersione.

C’è chi si immerge per passione, per hobby, chi per professione. In entrambi i casi è bene prevenire l’ipotermia, ossia la discesa di temperatura sotto il valore abituale per svolgere tutte le attività.

Il subacqueo ha, così, bisogno di un isolamento termico adeguato.

E qui entriamo in gioco noi di Outwet®!

Sotto la muta subacquea stagna, che può essere in neoprene o trilaminato, non c’è niente di meglio che indossare Merino WP3, un lupetto termoisolante, rigorosamente con lana merino e polipropilene, che assicura un’adeguata termoregolazione corporea e, al contempo, massima traspirabilità.

La lana merinos, in particolare, aiuta l’autoregolazione termica del corpo, facendo in modo che questo rimanga al caldo negli ambienti freddi e fresco in caso di aumento della temperatura esterna.

A questo ci abbiniamo i Merinosocks, calzini della linea Thermocool Merinos. Anche qui, l’impiego della lana merinos, con le sue proprietà traspiranti e assorbenti, aiuta a reagire al cambiamento della temperatura corporea regalando una sensazione sempre piacevole e di totale comfort.

Merino WP3 e Merinosocks funzionano benissimo anche sotto ad un sottomuta pesante classico per le mute stagne in trilaminato.

Intrepidi subacquei, Outwet® vi accompagna nelle vostre esplorazioni più profonde e… blu!